Essiccatoi per fanghi civili e industriali

Impianti di essiccazione per fanghi civili e industriali

Gli essiccatoi per fanghi civili e industriali sono la soluzione ideale per rispondere in modo efficace alla sempre più crescente difficoltà di smaltimento di questi prodotti e del relativo aumento dei costi. Nelle normali discariche non è, infatti, più consentito a causa del limite di 80 mg/l sul DOC, per cui è necessario ricorrere alle discariche di rifiuti pericolosi. Inoltre, lo smaltimento sui terreni agricoli è stato periodicamente sospeso, per una sentenza del TAR della Lombardia e si prevede che a breve sarà oggetto di molte limitazioni.

Per questi motivi si cerca sempre più spesso di ridurre volume e peso dei fanghi prodotti mediante disidratazione spinta, sia meccanica sia termica. Scolari ha, quindi, progettato una linea di essiccatori per fanghi civili e industriali che può soddisfare medie e grandi aziende o contoterzisti.

Essiccatori per fanghi civili e industriali: qualità e risparmio

Il processo di disidratazione mediante impianti di essiccazione permette di ridurre il peso del fango in funzione dell’umidità iniziale e finale. Nella maggior parte dei casi i fanghi presentano un livello di umidità iniziale del 75% e devono, quindi, essere centrifugati o nastropressati.  Riducendo l’umidità al 15% si ottiene una perdita di peso del 70%. Questo significa che da 1000 kg/ di fango umido ne rimangono 300 kg di secco. Se si considera che il costo medio di smaltimento si aggira intorno ai € 200/ton, con gli essiccatori industriali per fanghi civili e industriali i costi di smaltimento si riducono del 70%.

Per l’essiccazione si utilizza aria calda oppure gas naturale, qualora non sia disponibile termica da recuperare. Anche in questo caso, nonostante il prezzo del gas, lo smaltimento dei fanghi consentirebbe una riduzione di costo pari al 50%, che raggiungerebbe addirittura il 70% qualora vi fosse la possibilità di recuperare cascami termici in loco.

Le principali caratteristiche dei nostri essiccatoi per il trattamento dei fanghi civili e industriali:

  • Impianti di essiccazione a ciclo continuo, o alternato, con 2 tappeti di essiccazione forati per l’essiccazione di fanghi civili e/o industriali nastro pressati, centrifugati, filtro pressati, palabili;
  • Processo di essiccazione con aria calda a una temperatura che può variare da 75°C a 150°C in funzione della termica disponibile che può essere recuperata in loco da acqua calda o surriscaldata, da vapore, olio diatermico od ottenuta da combustibili fossili come gas naturale o GPL;
  • Gestione degli essiccatori industriali per fanghi con cicli totalmente automatici, progettati in funzione delle esigenze del cliente e/o della termica disponibile da recuperare;
  • Controllo automatico dell’umidità media finale impostata dall’operatore;
  • Impianti di essiccazione per fanghi adatti a un utilizzo continuo 24 ore su 24 con controllo da remoto;
  • Trattamento dell’aria satura con scrubber a umido per il rispetto delle norme vigenti sulle emissioni;
  • Progettazione dell’impianto e test di controllo per la rilevazione della curva e dei tempi di evaporazione del fango mediante simulazione in laboratorio su impianti reali

Scopri l’impianto Scolari per il trattamento dei fanghi industriali

Scopri l’impianto Scolari per il trattamento dei fanghi industriali

Scopri l’impianto Scolari per il trattamento dei fanghi industriali

    Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati forniti.*